Scroll Top

Aulla

Una stretta lingua di terra, alla confluenza tra Magra e Aulella, racchiude uno dei capitoli più importanti della vita religiosa e civile lunigianese prima dell’anno Mille.

Aulla in quegli anni era già un piccolo borgo a difesa dei ponti e delle strade che portavano nella Lucchesia, in Liguria, verso la Cisa: erano quelli gli anni della grande fortuna della via Francigena come strada commerciale e di pellegrinaggio.

Nel centro storico, distrutto quasi per intero dai bombardamenti della 2° guerra mondiale, meritano tuttavia una visita l’Abbazia di S. Caprasio (IX-XII sec.) e la Fortezza della Brunella (metà del XVI sec.)

Fuori dal centro, da non perdere i due antichi borghi di  Bibola (VII sec.) e Caprigliola (XII sec.)

Per chi ama la natura, gli itinerari naturalistici consentono piacevoli passeggiate su antichi sentieri tra boschi e meravigliosi punti panoramici sul mare.

Fra i piatti tipici spiccano le focaccette, preparate con farina di grano mescolata a farina di granturco, cotte tra “testelli” di terracotta surriscaldati al fuoco e servite con salumi e formaggi.

Ricordiamo, inoltre, gli antichissimi panigacci preparati con una pastella molto liquida di acqua e sale e anch’essi cotti in “testi” di terracotta e serviti con salumi e formaggi o conditi con pesto o ragù.

Panoramica veduta di Aulla
Indirizzo Piazza Gramsci, 26
Comune Aulla – 54011 (MS)
Telefono 0187.400221
Fax 0187.4020706
Sito https://comune.aulla.ms.it/